Festival delle Colline Mediterranee 2024

Al via il 17 luglio il 5° Festival delle Colline Mediterranee in Anfiteatro

I grandi temi della legalità e della pace saranno al centro della quinta edizione del “Festival delle Colline Mediterranee”, con due protagonisti d’eccezione: il procuratore capo di Napoli, Nicola Gratteri e il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il cardinale Matteo Maria Zuppi

Il programma prevede sei serate, dal 17 luglio al 2 agosto nell’anfiteatro di Tenuta dei Normanni a Salerno, che alterneranno dibattiti e approfondimenti, musica e spettacoli, con l’obiettivo di contribuire ad arricchire l’offerta culturale della stagione estiva. 

Alla presentazione di questa mattina, nel salone del Gonfalone del Comune di Salerno, sono intervenuti Eduardo Scotti, direttore artistico del Festival; Vincenzo Napoli, sindaco di Salerno; Annarita Colasante, componente della Giunta della Camera di Commercio di Salerno; don Alfonso Raimo, vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Salerno; Franco Picarone, presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania; Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania; Fulvio Artiano, direttore del Conservatorio G. Martucci e Cono Federico, vice direttore di Banca Monte Pruno. 

Ad inaugurare la rassegna, mercoledì 17 luglio, sarà il dibattito sul tema della lotta alla criminalità con il Procuratore di Napoli, Nicola Gratteri, che presenterà il suo ultimo libro “Il Grifone. Come la tecnologia sta cambiando il volto della ‘Ndrangheta” e dialogherà con Dario Del Porto, inviato del quotidiano “La Repubblica”.

Protagonista d’eccezione della serata di lunedì 22 luglio sarà l’arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, incaricato da Papa Francesco di dirigere una missione per contribuire alla pace in Ucraina e impegnato nella ricerca del dialogo in tanti scenari di guerra. Il presidente dei vescovi italiani dialogherà con Luciano Regolo, condirettore di “Famiglia Cristiana” e incontrerà giovani e associazioni del territorio, che ancora oggi si ispirano alla celebre esortazione di don Tonino Bello: “In piedi costruttori di pace!”. Durante la serata verrà ricordato inoltre Matteo Marzano, fondatore dell’onlus “L’Abbraccio”, per il suo grande impegno sociale.  

Per la loro inesausta opera verrà conferito al procuratore Gratteri e al cardinale Zuppi il “Premio Il Normanno” 2024, che ogni anno viene assegnato ad illustri personalità dall’associazione culturale “Do.Po.”, promotrice del Festival delle Colline Mediterranee. 

Tre sono le serate dedicate a indimenticabili protagonisti della musica di tutti i tempi.

 Venerdì 19 luglio ci sarà l’omaggio a Fabrizio De André con il cantautore salernitano Manù Squillante, vincitore  del Premio De André, che si esibirà con un ensemble del Conservatorio G. Martucci.

Domenica 21 luglio andrà in scena un’imperdibile serata dedicata alla musica iconica dei Beatles, con la band The Beatbox e lo straordinario racconto affidato a Carlo Massarini, il celebre Mister Fantasy. Sarà ricordato inoltre il critico musicale Ernesto Assante, che fu tra i protagonisti del Festival 2023. 

Giovedì 25 luglio la “tromba del cinema italiano”, il maestro Nello Salza, che ha collaborato a più di duecento colonne sonore di Ennio Morricone, proporrà al pubblico un emozionante tributo e un viaggio nelle più celebri musiche del grande compositore Premio Oscar. 

L’ultima serata vedrà di scena alla console dell’arena dei Normanni i celebri dee jay di Radio Rds Claudio Guerrini e Ricky Battini, con la speaker Melania Agrimano, che faranno ballare il pubblico al ritmo travolgente delle hit del momento e del passato. Una vera festa dell’estate per chiudere l’edizione 2024.

Il Festival delle Colline Mediterranee è promosso dall’associazione culturale “Do.Po.”, con la direzione artistica e la conduzione del giornalista Eduardo Scotti e anche quest’anno farà perno sulla sinergia tra istituzioni e tra realtà imprenditoriali ed associazioni, accomunate dalla volontà di promuovere il turismo culturale come volano di sviluppo e valorizzazione del territorio salernitano, potenziando l’offerta di eventi capaci di richiamare un ampio pubblico. 

Gode del patrocinio di Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Salerno, Camera di Commercio di Salerno, Confindustria Salerno e Dipartimento di Scienze politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno ed è sostenuto dalla Camera di Commercio di Salerno e da Banca Monte Pruno, Conservatorio G. Martucci di Salerno, Associazione Achille e La Tartaruga, Casa del Contemporaneo, Teatro Ghirelli, Milara s.r.l., Gruppo Center, Estasi profumerie, Fondazione Saccone. 

Si avvale della partnership con Associazione Nazionale Magistrati – Sezione di Salerno, Ordine dei Giornalisti della Campania, CNA Salerno, Coldiretti Salerno, Fondazione della Comunità Salernitana, L’Abbraccio onlus, Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti di Salerno, Centro commerciale Maximall e Katering on City. Media partner dell’edizione 2024 è Rolling Stone Italia.

Di seguito il PROGRAMMA INTEGRALE:

_ Mercoledì 17 luglio (ore 20.30) 

TALK “DA TANGENTOPOLI ALLA LOTTA ALLE MAFIE” – GALÀ PREMIO IL NORMANNO  

La serata di inaugurazione sarà dedicata al tema della lotta alla criminalità e vedrà protagonista  NICOLA GRATTERI, Procuratore capo di Napoli, a cui verrà conferito il Premio Il Normanno 2024.

Il dibattito  prenderà le mosse dal libro “Il Grifone. Come la tecnologia sta cambiando il volto della ‘Ndrangheta” (edito da Mondadori), nel quale Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, giornalista e studioso dei fenomeni criminali, accendono i riflettori sulla metamorfosi della criminalità organizzata, e in particolare della ‘Ndrangheta, che ancora una volta si rivela abilissima a  stare al passo coi tempi. Le sue armi, infatti, sono ormai hardware e software sofisticatissimi, che permettono di insinuarsi negli angoli più oscuri del web, protetti non dall’antica omertà, ma dall’anonimato dello spazio digitale. Le forze dell’ordine si trovano così al cospetto di sfide inedite, che vanno affrontate in una dimensione transnazionale, con il comune obiettivo di proteggere la società e le generazioni future dalle insidie della «mafia silente». 

Interviene DARIO DEL PORTO, inviato di “La Repubblica”. Ospiti della serata, promossa in collaborazione con l’Associazione Nazionale Magistrati e l’Ordine dei Giornalisti della Campania, sono OTTAVIO LUCARELLI (Presidente ODG Campania), ANDREA PRETE (Presidente della Camera di Commercio di Salerno) e  MARIELLA ZAMBRANO(Presidente ANM Salerno). 

_ Venerdì 19 luglio (ore 20.30) 

CONCERTO FABRIZIO DE ANDRÈ o… de “ LA CATTIVA STRADA”

Sul palco dell’arena dei Normanni si esibirà l’ensemble “MANU’ SQUILLANTE WITH MARTUCCI’S FRIENDS”, che tributerà un omaggio alle canzoni indimenticabili di FABRIZIO DE ANDRÉ.

A venticinque anni dalla sua scomparsa, la forza delle idee del grande cantautore genovese è racchiusa in 131 brani come autore e co-autore, tra singoli e 14 album, che ancora oggi raccontano la fragilità umana. 

Faber si schiera dalla parte degli ultimi, raccontando storie di ribelli, reietti, antieroi, poveri diavoli, miserabili. Ispirati alle pagine di storia e letteratura, i suoi versi scavano tra le pieghe dell’umanità per cercarne il lato più autentico e farne poesia. 

MANÙ SQUILLANTE, musicista e cantautore, con il suo brano “Un certo paradiso” quest’anno si è aggiudicato la vittoria nella sezione “Musica” della XXII edizione del “Premio Fabrizio De André”, che mira a favorire l’originalità e vitalità delle nuove produzioni artistiche, in nome di una creatività libera e scevra da mode, generi, commerciabilità. 

Il concerto è organizzato in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno.

Ad aprire la serata sarà l’incontro con due giovani “nomadi nel mondo”: i salernitani Annacaterina Scarpetta e Alessandro Masucci racconteranno le loro esperienze di viaggio, zaino in spalla, confluite nel libro “Si vede dagli occhi. La storia di tre anni da nomade nel mondo”. 

_ Domenica 21 luglio (ore 20.30) 

CONCERTO “MAGICAL MYSTERY STORY” – LE CANZONI DEI BEATLES LIVE

La terza serata catapulterà il pubblico in un viaggio straordinario tra gli storici successi dei Beatles, interpretati sul palco dell’arena dei Normanni dai THE BEATBOX e raccontati da CARLO MASSARINI, il conduttore e giornalista che con Mister Fantasy ha fatto storia portando in Rai, per primo e prima di MTV, la “musica da vedere”.

Due ore di spettacolo in cui ogni dettaglio è curato con precisione, dalla strumentazione originale dell’epoca, identica a quella utilizzata dai Beatles nei loro storici concerti e nelle sessioni in studio, ai cambi di abiti e trucco, ricreando l’atmosfera e lo stile unico di quel magico momento storico.

Carlo Massarini svela gli aneddoti e le curiosità più affascinanti della straordinaria avventura dei quattro baronetti di Liverpool e i The Beatbox riproducono fedelmente le hit della loro discografia con straordinaria precisione esecutiva, proponendo una scaletta con brani iconici come She Loves You, A Hard Day’s Night, Yesterday, Twist and shout, Hey Jude, Come Together, Let It Be, All you need is love, In My Life, Girl, Eleanor Rigby e altre pietre miliari della musica moderna.

_ Lunedì 22 luglio (ore 20.30) 

INCONTRO “IN PIEDI COSTRUTTORI DI PACE!”

La serata sarà dedicata al grande tema della ricerca della pace e avrà un protagonista d’eccezione: l’Arcivescovo di Bologna MATTEO MARIA ZUPPI, Presidente della CEI – Conferenza Episcopale Italiana.

Incaricato da Papa Francesco di dirigere una missione per contribuire ad allentare le tensioni nel conflitto in Ucraina, nel 2023 il cardinale Zuppi ha compiuto viaggi diplomatici a Kiev, a Mosca, a Washington e a Pechino. Per provare a far cessare la guerra in Ucraina ha incontrato anche il patriarca di Mosca Kirill. La sua ricetta è chiara: “Per terminare la guerra è necessario negoziare. È necessario risolvere le ragioni, ma non con le armi. Non a caso dalla consapevolezza è nata l’Onu, espressione della seconda parte dell’art.11 della Costituzione italiana. Importante rifiutare che la guerra sia il modo in cui risolvere i conflitti. Bisogna arrivare a una pace giusta e sicura”.

A dialogare con il Cardinale sarà LUCIANO REGOLO, condirettore di “Famiglia Cristiana”.

La serata è promossa in collaborazione con “Famiglia Cristiana” e UCID Salerno.

_Giovedì 25 luglio (ore 20.30)

CONCERTO “UNA TROMBA DA OSCAR

La serata proporrà al pubblico un emozionante  viaggio nelle magiche colonne sonore del maestro ENNIO MORRICONE con NELLO SALZA, trombettista di fama internazionale, che ha collaborato a più di duecento colonne sonore del grande compositore Premio Oscar.

La “tromba del cinema italiano”, com’è stato definito dai critici, con l’ensemble con cui si è esibito nei più prestigiosi teatri italiani ed esteri, trasporterà gli spettatori in luoghi ed epoche remoti: dalle praterie del Far West evocate dai film di Sergio Leone, alle stradine di un paesino siciliano del secondo dopoguerra, descritto nel film “Nuovo Cinema Paradiso”, passando per le pericolose strade di Chicago durante il periodo del Proibizionismo. L’ultima collaborazione tra Salza e Morricone risale al 2015, anno in cui registrarono, insieme alla Czech National Synphony Orchestra, un brano del film “The Hateful Eight” del suo fan Quentin Tarantino, la cui colonna sonora vinse un Golden Globe e un Premio Oscar.

_ Venerdì 2 agosto (ore 20.30) 

FESTA DELL’ESTATE 2024 – “POWER MIX RDS”

L’ultima serata vedrà di scena alla console dell’arena dei Normanni i celebri dee jay di Radio RDS CLAUDIO GUERRINI RICKY BATTINI, con la speaker MELANIA AGRIMANO, che faranno ballare il pubblico al ritmo travolgente delle hit del momento e del passato. Un’imperdibile festa dell’estate, per chiudere l’edizione 2024 del Festival all’insegna del sano divertimento e della buona musica. 

INFO: www.festivalcollinemediterranee.it – +39 339 8521212

BIGLIETTI SU ETES.IT A QUESTO LINK.

info

Via Giovi Bottiglieri, 64
84133 – Salerno
P.IVA 04186090652
Privacy Policy | Cookie Policy

ospitalità

eventi

Consigliato da: